The Elder Scrolls Online - Summerset - recensione
The Elder Scrolls Online - Summerset - recensione

Il mondo di The Elder Scrolls si espande e si arricchisce di nuovi elementi. La recensione di Summerset, la nuova espansione di ESO.

Partiamo dal presupposto che di fare una recensione di The Elder Scrolls Online: Summerset simile a quella che trovereste su decine di siti del settore videoludico non ci interessa, e non lo troviamo neanche un valore aggiunto. Per questo motivo in questo articolo, vi racconteremo quali sono le novità della nuova espansione di ESO e sopratutto quelle che sono le sensazioni che un fanatico del genere come me ha provato con l’espansione di ESO.

Per la prima volta nella storia, i confini a lungo chiusi di Summerset vengono aperti agli stranieri per un decreto della regina Ayrenn. Ma l’oscurità incombe sulla casa ancestrale degli Alti Elfi, e sussurra i movimenti dei seguaci di Daedric che si organizzano nell’ombra. In questo nuovo capitolo potrete unirti al misterioso Ordine Psijic, neofiti e veterani avranno accesso alle nuove abilità della Gilda: rallentare e immobilizzare i nemici, meditare per recuperare salute e risorse e addirittura tornare indietro nel tempo. I giocatori potranno esplorare l’isola di Artaeum, visitare Ceporah Tower e Ritemaster Iachesis e svelare i segreti sia dell’antica organizzazione sia della Gilda dei Maghi.

The Elder Scrolls Online- Summerset
The Elder Scrolls Online- Summerset

Come è facile immaginare un’espansione non può e non deve portare epocali cambiamenti nel gameplay del gioco, ma ci sono molte novità che meritano di essere citate. È stata aggiunta per cominciare una nuova skill line dedicata al sopracitato Ordine Psijic, che si potrà sbloccare migliorando il rapporto con la suddetta gilda. Molte missioni da svolgere che potrebbero risultare ad alcuni può ripetitive, poteranno a ottenere nuove build, se ne varrà la pena solo il tempo potrà svelarlo.

Acquista su Amazon.it

Per la gioia di molti (me compreso), è stato introdotto il crafting dei gioielli, e per non renderli “poco commerciabili” e stata aperta la possibilità di vendita anche ai giocatori che non possiedono l’espansione Summerset. Personalmente apprezzo molto questa aggiunta, visto che considero il crafting in generale, l’innovazione più importante dei moorpg, dato che un diversivo nel gameplay che rende l’esperienza di gioco più longeva, se non addirittura eterna.

The Elder Scrolls Online- Summerset
The Elder Scrolls Online- Summerset

In The Elder Scrolls Online: Summerset troviamo anche dieci nuovi set, due dungeon pubblici, tre case, attività di gruppo e rilevante modifica agli attacchi leggeri e pesanti. Chi invece è alla ricerca di attività endgame stimolanti, si divertità con Cloudrest, una nuova missione per 12 giocatori che si svolge sulla cima di una montagna, il punto più alto di Summerset.

Dopo anni passati a giocare a World of Warcraft, finalmente ho scoperto The Elder Scrolls Online che ha appagato il mio gusto estetico sempre più votato al realismo e che ha sempre mal digerito lo stile cartoon. Ogni espansione ben fatta come nel caso di Summerset ha senso di esistere per chi è veramente addicted di un mmorpg, nuove zone, miglioramenti, nuovi mestieri e nuove sfide sono esattamente quello che mi aspetto da un’espansione. L’unica pecca di questa add-on? Non viene risolto l’unico difetto degno di nota per chi vive nello stivale, continua a latitare la presenza della lingua italiana tra gli idiomi selezionabili.

The Elder Scrolls Online- Summerset
The Elder Scrolls Online- Summerset
RASSEGNA PANORAMICA
Giudizio
CONDIVIDI
Art Director, appassionato di SEO e social media. Fondatore di Nonapritequestoblog.it, Nerdgazmo e co-fondatore di Bauscia.it. Amo l'Inter, i film horror, i fumetti, i videogiochi, il running e mi diletto a scribacchiare sui miei blog.